Cerca nel sito

giovedì 8 giugno 2017

Nasce l'associazione deltaU: il potenziale, per cominciare

CATANIA - Sensibilizzare amministrazioni, tecnici, imprese e cittadini in materia di recupero del nostro patrimonio edilizio: è questo l'impegno non più procrastinabile che sta alla base della nascita dell'associazione "deltaU".

«Bisogna cominciare dalla cultura – afferma Marco Vasta, giovane ingegnere libero professionista di Giarre in provincia di Catania e presidente di "deltaU" –, dalla responsabilizzazione di tutti gli attori che intervengono nel processo edilizio, quello che più di ogni altro dà forma e sostanza alle nostre città».

Ma quello edilizio è anche il settore più stagnante, visto il suo trend negativo degli ultimi dieci anni in contrasto, ad esempio, con quello dei mezzi di trasporto: si è molto più propensi a spendere su un'auto nuova piuttosto che sul comfort e sulla sicurezza, quindi sulla qualità, del costruito, dove - tra abitazione e luogo di lavoro o studio - trascorriamo il 90% della nostra vita.

I giovani ingegneri si presentano sul sito di "deltaU" (www.deltau.it) dichiarando di non arrendersi ad emigrare senza averci almeno provato: «siamo consci dei limiti e delle necessità del nostro territorio ma anche convinti delle sue enormi potenzialità sommerse». 

Il concetto di potenzialità determina anche la scelta del nome per l'associazione, mutuato dal mondo della fisica: "delta" indica una variazione, una differenza, mentre "U" rappresenta l'energia potenziale di un sistema. 

"deltaU" è dunque la differenza di energia potenziale del sistema o, più semplicemente, l'energia sopita che attende di essere attivata per diventare movimento, dinamica, vita.

È fissato per il prossimo settembre a Catania il primo appuntamento pubblico con "deltaU": si tratta del workshop REhabita (www.deltau.it/re-habita), che tratterà l'attuale tema della riqualificazione energetica di edifici residenziali in clima mediterraneo.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI